Comunicato

Pubblicazione delle componenti del costo riconosciuto per i servizi di distribuzione e misura

a seguito delle delibere 486/2019/R/gas, 83/2020/R/gas e 106/2020/R/gas

16 aprile 2020

Si comunica che, a seguito dell'emanazione delle deliberazioni 26 novembre 2019, 486/2019/R/gas, 24 marzo 2020, 83/2020/R/gas e 1 aprile 2020, 106/2020/R/gas, in data odierna la Direzione infrastrutture dell'Autorità ha provveduto alla pubblicazione nell'area riservata di ciascuna impresa distributrice:

  • dei valori in Euro delle componenti del costo riconosciuto per i servizi di distribuzione e misura per l'anno tariffe 2014 2015, 2016 e 2017, rispettivamente nelle sezioni:
    • Tariffe di riferimento 2014 (valori definitivi 2014) - Tariffa di riferimento;
    • Tariffe di riferimento 2015 (valori definitivi 2015) - Tariffa di riferimento;
    • Tariffe di riferimento 2016 (valori definitivi 2016) - Tariffa di riferimento;
    • Tariffe di riferimento 2017 (valori definitivi 2017) - Tariffa di riferimento;
    • Tariffe di riferimento 2018 (valori definitivi 2018) - Tariffa di riferimento.
  • dei valori dell'indice di gradualità QA, utilizzato per il calcolo del fattore di degrado, e dei valori del capitale investito netto (CIN) e della quota di ammortamento (QA), distinti per tipologia di attività, utilizzati nei casi di determinazione d'ufficio per l'anno tariffe 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018, rispettivamente nelle sezioni:
    • Tariffe di riferimento 2014 (valori definitivi 2014) - Valori per il calcolo;
    • Tariffe di riferimento 2015 (valori definitivi 2015) - Valori per il calcolo;
    • Tariffe di riferimento 2016 (valori definitivi 2016) - Valori per il calcolo;
    • Tariffe di riferimento 2017 (valori definitivi 2017) - Valori per il calcolo;
    • Tariffe di riferimento 2018 (valori definitivi 2018) - Valori per il calcolo.

Inoltre, con riferimento alle sole tariffe di riferimento definitive per l'anno 2018, nella sezione denominata "Dati resi disponibili alle stazioni appaltanti", viene altresì pubblicato l'aggiornamento dei valori della RAB alla data del 31 dicembre 2016 resi disponibili alle Stazioni Appaltanti, nei seguenti formati:

  • modalità aggregata senza distinzione per soggetto proprietario, per tutte le località;
  • quota parte di proprietà del gestore soggetta a trasferimento a titolo oneroso, per le località per le quali il medesimo gestore ha fornito tale dettaglio.

Al fine di facilitare l'individuazione e la comprensione dei diversi campi relativi ai dati RAB, all'interno dell'area riservata di ciascun distributore è disponibile un'apposita legenda.

Si ribadisce che la responsabilità per la disaggregazione dei dati non è dell'Autorità. L'Autorità si limita a fornire uno strumento per rendere disponibili alle stazioni appaltanti i valori delle RAB disaggregate. Qualora i dati inseriti nel sistema non siano corretti ovvero non riflettano l'effettiva ripartizione dei perimetri di proprietà, l'Autorità non si assume alcuna responsabilità.

Si invitano le imprese distributrici interessate a prendere visione di quanto pubblicato nella sezione Tariffe di distribuzione gas naturale e gas diversi dal gas naturale, accessibile previo accreditamento nell'area riservata.